TUTTO IL MONDO E’ PAESE

In primo piano il portiere italiano Sirigu

In primo piano il portiere italiano Sirigu

E’ rassicurante sapere che anche in altre parti d’Europa le partite finiscono con “scambi d’opinioni” piuttosto accese.Già qualche settimana fa se ne era parlato in occasione del match di Copa Libertadores tra l’Atletico Mineiro e l’Arsenal di Sarandi, il tutto conclusosi con l’ingresso della polizia in assetto anti-sommossa e con i fucili ad altezza uomo. Non si è arrivati a tanto, questa volta, nella decisamente più mite Francia, tuttavia la sfida tra l’Evian ed il Paris Saint Germain (vinta, per la cronaca, dai parigini) si è conclusa con una maxi rissa finale. La tensione, già alta durante la partita, tira un brutto scherzo agli uomini di Ancelotti: il primo a farne le spese è Verratti che si fa cacciare dall’arbitro anzitempo. A seguire il suo esempio è poco dopo Beckham, che cerca di portare via un ginocchio ad un giocatore dell’Evian: anche per l’inglese scatta il rosso. Il clima di simpatia che si respirava durante il match ha connotato anche il classico terzo tempo, con un Sirigu che, evidentemente invidioso della sorte capitata ai suoi compagni di squadra, ha anche lui pensato bene di farsi squalificare.

Rassicurante, si diceva, sapere che non solo nel nostro caro e vecchio calcio succedono cose di questo genere. Un po’ meno rassicurante quando noti che su tre espulsi due sono italiani.

Giorgio Rea

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s