Juve: operazione Higuain

image

A Madrid il primo round è stato vinto da Marotta e Paratici che sembra abbiano convinto l’agente e fratello di Gonzalo Higuaìn a lasciare la capitale spagnola per raggiungere Torino. Chi bene inizia è a metà dell’opera, ma la vera battaglia comincia ora: da un lato i dirigenti bianconeri, decisi a mettere a segno il primo grande colpo di mercato, dall’altro i dirigenti dei merengues, che almeno per ora non sono intenzionati a fare sconti, il prezzo è fissato a trenta milioni di euro, la Juventus è
disposta a metterne sul piatto non più di ventidue. Sembrerebbe un incontro che non ha nulla da dire, ma già da ora si sono profilati diverse soluzioni, la più accreditata è soldi più contropartita tecnica. Il nome più gettonato è quello di Stephan Lichtsteiner, un giocatore che di certo non ha perso il proprio valore di mercato da quando è a Torino , e la cui cessione comporterebbe un’ imbarazzante lacuna sulla fascia destra. Altra nome fatto in qualità di contropartita è Arturo Vidal, ormai tra i simboli della Juventus di Conte, il quale più volte si è espresso contrario alla cessione del centrocampista. Le trattative sono ancora aperte, e nei giorni a venire i dirigenti di entrambe le squadre avranno modo di trovare dei punti di incontro. A margine della trattativa è spuntato il nome di Fabio Coentrao, terzino portoghese classe ’88, che potrebbe fare le valige con il compagno di squadra argentino e prendere la direzione di Torino.

A. L.

Mercato allenatori: cambia la goeografia delle panchine

Ore decisive per il waltzer degli allenatori: coinvolte le panchine di Roma, Milan, Napoli ed Inter. Moratti sembra ormai deciso a mettere fine al rapporto con Stramaccioni. Il patron nerazzurro sta meditando per la panchina a Walter Mazzarri o al ritorno di Mancini, esonerato dal City.
Manca solo l’ufficialità per l’addio tra Allegri ed il Milan: la società punta sull’ex Seedorf mentre il tecnico livornese andrà alla Roma.
De Laurentis è a Londra per trattare la cessione di Cavani (contropartita tecnica Djeko). Per il tecnico si parla di Benitez o Mancini dopo la separazione con Mazzarri.

Giorgio Rea

JUVE CAMPIONE D’ITALIA- risultati di oggi

Risultati:

Udinese-Samp 3-1 (Di Natale, Martins, Di Natale, Muriel)

Milan-Torino 1-0 (Balotelli)

Catania-Siena 3-1 (Bergessio 14′, 52′, 71′)

Genoa-Pescara 4-1 (F. Flores, Borriello 30′, 54′, Sculli, Bertolacci)

Juventus-Palermo 1-0 (Vidal)

Lazio-Bologna (Klose, Hernanes, Klose 36′, 39′, 50′, 61′)

Parma-Atalanta 2-0 (Parolo, Biabiany)

Ancora uno scudetto per la Juve, il 29esimo (sebbene molti tifosi lo considerino il 31esimo), dopo la vittoria di misura sul Palermo: bastava un punto alla squadra di Conte per aggiudicarsi il titolo. La rete di Vidal al 59′ permette ai bianconeri di festeggiare con 3 giornate d’anticipo.

In zona Champions, di misura anche la vittoria del Milan che, con super Mario, supera il Torino per 1-0. I rossoneri non sprecano l’occasione di allungare in classifica dopo la sconfitta della Fiorentina contro la Roma: ora a +4 sugli uomini di Montella. Si complica quindi la qualificazione per l’Europa che conta per i viola, mentre impossibile appare la rincorsa della Roma alla rassegna continentale.

Ancora da decidere la zona Europa League, con Fiorentina a 61, Roma 58, Udinese 57, Lazio 55 e più indietro l’Inter a 53 punti. Lazio e Udinese che quindi rimangono attaccate in classifica dopo le vittorie per 6-0 contro il malcapitato Bologna (con la cinquina di Klose), e per 3-1 ai danni della Samp al Friuli.

Accesa anche la lotta per non retrocedere che coinvolge Siena, Palermo, Genoa, Torino e Sampodoria.

Giorgio Rea

Fiorentina-Roma: probabili formazioni

 

fiorentina

Fiorentina (4-3-3): difesa: Viviano; Tomovic, Rodriguez, Compper, Pasqual; centrocampo: Aquilani, Pizarro, B. Valero;                                                                  attacco: Cuadrado, Jovetic, Ljajic.

A disposizione in panchina: Neto, Lupatelli, Hegazi, Romulo, Wolski, Llama, Mati Fernandez, Sissoko, Migliaccio, El Hamdaoui, Larrondo, Toni.

stemma_roma

Roma (4-2-3-1): difesa: Lobont; Torosidis, Marquinhos, Castan, Balzaretti;    centrocampo: De Rossi, Bradley; Lamela, Florenzi, Totti;                                          attacco: Osvaldo.
A disposizione in panchina: Goicoechea, Romagnoli, Burdisso, Piris, Tachtsidis, Taddei, Pjanic, Perrotta, Marquinho, Dodò, Lopez, Destro.